-9

Passando oggi in bicicletta in via Montello, ho notato qualcosa di diverso…

C’è in fatti all’inzio della via, appena dopo un benzinaio, un piccolo spazio verde in completo degrado, lo stesso spazio dove una volta ci si poteva divertire nella piccola scuola di circo diretta da Camilla Peluso…

Oggi però qualcosa ha attirato i miei pensieri…dei piccoli camminamenti di legno si snodavano tra l’erba alta, e le baracche erano scomparse…incuriosita da questo cambiamento ho poi continuato a pedalare entrando nel maestoso parco Sempione…. il piccolo giardino di via Montello mi è passato di mente e non ci ho più pensato.

Poco fa, curiosando in giro ho trovato la pubblicazione di un articolo sul corriere della sera dove appunto si parla di questo luogo che da “terzo paesaggio” piano piano si sta trasformando in un parco pubblico temporaneo

L’articolo è molto interessante eparla di come il comune abbia affidato l’area all’associazione Giardini in Transito perché trasformi questo spazio in un giardino, fino a che non inizieranno i lavori del famigerato parcheggio sotterraneo: <<in attesa che si completi l’istruttoria per il parcheggio -spiega l’assessore ai lavori pubblici, Lucia Castellano – saranno scongiurati degrado e occupazioni>>, dando così vita ad un  community garden alla milanese che darà un volto ed un significato ad un luogo abbandonato.

Il fattore più interessante di questa idea è che è un progetto comunitario aperto a tutte le persone di buona volontà che se la sentono di aiutare Camilla Peluso della piccola scuola di circo e l’Atelier delle Verdure, gli architetti Blulab e gli attivisti del Fai, di italia Nostra, di Vivi Sarpi e ChiamaMilano nella riorganizzazione degli spazi.

L’inaugurazione ufficiale è attesa per il 17 aprile… periodo molto felice poiché coincide con la data di inizio del salone del mobile, momento perfetto per comunicare questo temporary garden… e magari chissà… per lanciare l’idea di trasformare altri “terzi paesaggi” diMilano in giardini veri e propri.

 

Today I went biking in Montello road, and I noticed something different: there, at the beginning of the road, just past a gas station, a small green space in complete degradation, the same place where once you could enjoy the little circus school run by Camilla Peluso …

 Today something caught my thoughts …some small wooden walkways snaked through the tall grass, and the barracks were gone … intrigued by this change I continued to ride entering the majestic Sempione Park …. the little garden in Via Montello slipped out of my mind and I did not thought much about it.

A while ago, browsing around I found the publication of an article on the Corriere della Sera, where exactly is this place that speaks of a ‘third landscape “is slowly turning into a temporary public park …

 The article is very interesting and talks about how the municipality has given the area because the association Gardens in Transit transform this area into a garden, until they begin work on an underground car park: << waiting for you complete the investigation for the parking explains the minister of public works, Lucia Castellano – will be averted and occupations >> degradation, thus creating a community garden at Milan, who will give a face and a meaning to an abandoned place.

photo found on sarpiciclabile 

3 risposte a “-9

  1. Pingback: where to picnic Milano « theouterthebetter·

  2. Pingback: AAA Atelier d’Architecture Autogérée « theouterthebetter·

  3. Pingback: Garden sharing « theouterthebetter·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...