dove godersi un picnic a Milano

Quando si decide di organizzare un picnic la prima domanda è spesso DOVE?

Purtroppo per rispondere a questa domanda bisogna conoscere bene una città o sapere almeno a che canali di ricerca rivolgersi.

Su questo versante vi posso aiutare solo per due città: Milano e Parigi le uniche due città che ho vissuto a pieno.

Per quanto riguarda Milano, purtroppo, non si può contare né sulle corti interne, dal momento che sono private, né su spazi pubblici quali piazze, poiché non offrono un arredo urbano o degli spazi agevoli per l’attività.

A sorpresa però, abbiamo molti parchi che bene si prestano all’isolamento dal traffico e ci aiutano a passare una bella giornata, incredibile vero?

COSA: Primo tra tutti il parco sempione: è così vasto che potrei scrivere un post solo su di esso; chiunque viva a Milano conosce questo parco, palco scenico di diverse attività organizzate dal comune, al cui interno si possono trovare tanti scenari diversi.

E’ poi interessante perché si trova vicino alla Triennale che ha al suo interno un giardino che contiene alcune sculture di De Chirico,  il castello sforzesco (come non vederlo), un padiglione espositivo (ora biblioteca),l’acquario, l’arena, il famoso bar bianco che d’estate si trasforma in una discoteca e innumerevoli servizi al pubblico che sono sempre utili in una giornata di picnic.

DOVE: a due passi dal duomo… a due passi dall’arco.. a due passi da cadorna… a due passi dal castello… in centro, un po’ spostato a nord ovest.

PER CHI: lo consiglio più a grossi gruppi di amici per gli spazi immensi, lo consiglio ai cineasti durante il “milano film festival”; alle famiglie durante le giostre di carnevale, agli sportivi in inverno quando montano la pista da ski…

QUANDO: ogni momento dell’anno è buono, ogni stagione ha il suo fascino il periodo migliore è da fine marzo quando iniziano a sbocciare le gemme sui rami, fino a che l’ultima foglia non è caduta…

COSA: Un altro parco molto bello a Milano è il parco delle basiliche ora parco Papa Giovanni Paolo II, che si sviluppa tra la basilica di San Lorenzo e la basilica di sant’Eustorgio.

E’ un parco molto bello e centrale rispetto alle zone di incontro abituali, è infatti situato tra le colonne di San Lorenzo fino quasi ai navigli.

A mio avviso la parte più bella è quella che si sviluppa dietro la basilica di sant’Eustorgio dal momento che contiene più piante ad alto fusto e il verde è più curato.

molto interessante in questo parco è la vicinnza con california bakery, ormai famoso in tutta milano per i suoi brunch e le sue torte; nella bella stagione questo locale mette a disposizione per cestini per picnic pronti all’uso, un’azione di marketing interessante e che soprattutto funziona molto bene.

DOVE: tra piazzale vetra e piazza XIV maggio… tra le colonne e i navigli,

PER CHI: i ragazzi prima dell’aperitivo, i lavoratori che vogliono evadere durante la pausa pranzo,

QUANDO: dopo il lavoro, tra un negozio e l’altro, un brunch del week end. Nei mesi estivi è aperto fino alle 21.00 per far si che se ne possa aprofittare fino all’ultima ora di luce.

COSA: Vicinissimo al parco delle basiliche ci sono ovviamente le colonne di San Lorenzo.

Durante la maggior parte dell’anno è un punto d’incontro tra i personaggi più diversi che popolano la città.

Non è un parco, è una delle poche aree pubbliche di Milano dove si può intralciare il suolo pubblico senza rischiare di essere investiti dalle macchine (anche se le cose stanno cambiando).

DOVE: tra le colonne di San Lorenzo e la basilica…. di San Lorenzo

PER CHI: per tutti quelli che generalmente frequentano la zona per l’aperitivo

QUANDO: nelle sere d’estate, anzichè andare a sedersi in uno dei numerosi locali della zona potrebbe essere divertente organizzare un pic nic in piazza, tra giocolieri e artisti di strada…

COSA: Nei pressi del parco delle basiliche poi si trova anche il parco dell’anfiteatro romano… ebbene si milano sorprende sempre quando ci mostra i ricordi di mediolanum… in questo caso si tratta delle fondamenta di un pezzo dell’anfiteatro romano distrutto dai barbi e le cui pietre vennero riutilizzate nella costruzione della basilica di San Lorenzo.

Situato situata tra le vie De Amicis, Conca del Naviglio e Arena, oggi è stato trasformato in parco con adiacente museo dell’anfiteatro… probabilmente da un punto di vista urbanistico il comune potrebbe valorizzarlo meglio; questo è uno di quei casi in cui lo spazio può migliorare grazie ad una maggiore affluenza di persone.

DOVE: molte ben nascosto ma l’ingresso, se si cerca bene, è in via de Amicis, appena dopo cioccolati italiani;

PER CHI: per chi vuole estraniarsi un attimo e trovarsi in una dimensione milanese sconosciuta;

QUANDO: in alta primavera, la sera dopo cena, mangiando un gelato al cioccolato e menta preso da cioccolati italiani;

COSA: L’area di cui vi sto per parlare ora … come dire ultimamente non è stata molto fortunata: la darsena… in stato di cantiere per anni, tempo fa anno deciso che il comune non aveva abbastanza fondi e il progetto sulla quale stavano lavorando è stato interrotto… qualunque esso fosse…

Area dalle possibilità illimitate, che attualmente non viene per niente sfruttata; attorno al bacino della darsena sul lato verso viale coni zugna hanno fatto un area con del verde un po’ misero e due panchine… anzichè evitare l’area come se non esistesse, sarebbe bene spingere i picnic li… magari con questo atteggiamento si porterebbe più attenzione alla zona e magari (la speranza è sempre l’ultima a morire) il comune penserà a come renderla più vivibile!

DOVE: nel vecchio porto di Milano, dove un naviglio arriva e l’altro riparte;

PER CHI: per chi vuole provare a fare la differenza… e non si lascia demoralizzare;

QUANDO: la domenica tardo pomeriggio/tramonto… i navigli in quel momento sono stupendi… meglio però non rimanere una volta che il sole si è tuffato tra le case;

COSA: Sulla circonvallazione esterna, ad un passo dall’università statale, affacciati su via Francesco Sforza e a fianco dell’ Ospedale maggiore invece troviamo i Giardini della Guastalla… che oltre ad essere uno dei parchi pubblici più antichi di Milano viene da tutti considerato uno  gioiellino nascosto nel centro di Milano.

Pieno di elementi del ‘600  come l’edicola o la vasca peschiera viene poi sovrastata da una skyline di milano dove è la torre velasca a far da padrona…

Vale sicuramente la pena passarci più di un pomeriggio assolato.

DOVE: vicino al centro ma lontano a sufficienza per godersi la tranquillità del parco;

PER CHI: per chiunque abbia voglia di godersi una giornata al parco leggendo un libro in tutta tranquillità, o per quelle coppie che cercano un bello spazio ma non troppo ampio;

QUANDO: in qualunque momento del giorno, della settimana, del mese, dell’anno… questi giardini non deludono mai.

Gennaio e Febbraio: 7:00-19:00;

Marzo: 7:00-20:00;

Aprile:7:00-21:00;

Da Maggio a Settembre:7:00-22:00;

Ottobre:7:00-21:00;

Novembre e Dicembre: 7:00-19:00.

COSA: Sempre sulla cirvonvallazione più avanti c’è la rotonda della Besana da fuori è un muro di mattoni tondo, ma una volta trovata l’entrata si accede a questo spazio molto particolare. In centro c’è una vecchia chiesa che ora funziona da museo per mostre temporanee, 4 aree di verde circondano la chiesa, il tutto protetto da un bellissimo porticato dove è possibile passeggiare, sedersi a leggere o semplicemente ammirare questo spazio così particolare.

Unica pecca è il verde che potrebbe essere curato un po’ di più.

DOVE: costeggia viale Regina Margherita nella cerchia dei Bastioni Spagnoli nel tratto che da porta Vittoria si snoda verso porta Romana, l’ingresso è in via Enrico Besana;

PER CHI: per chi vuole stupirsi, per chi vuole riposarsi, per i bambini, per i curiosi;

QUANDO: la consiglio in modo particolare durante un acquazzone estivo… godersi il gioco di luci della pioggia, l’aria che finalmente fa respirare la nostra pelle e il rimanere asciutti ammirando tutto questo è un’esperienza interessante… col sole invece i giochi di luci e ombre chreato dalle mura rendono questo luogo molto interessante;

COSA: un parco le cui migliori qualità non sono la cura del verde o i punti di ristoro (presenti solo in estate); di interessante oltre alla palazzina liberty, ci sono i concerti che si tengo durante la stagione estiva, e il mercato della terra, sponsorizzato da slow food, che fino all’anno scorso si teneva proprio in largo marinai d’italia e che da quest’anno dovrebbe essere spostato all’interno della fabbrica del vapore

DOVE:poco lontano dalla rotonda della Besana, più esattamente in Corso XXII Marzo, Milano, Italia;

PER CHI: per chi vuole cambiare parco e zona, per chi vuole godersi un cocnerto all’aria aperta, per chi dopo un giro al mercato vuole sedersi per godere il gusto dei prodotti appena acquistati;

QUANDO: nella bella stagione, la sera, durante i concerti.. quale migliore unione di buon cibo e buona musica in una fresca sera estiva?

COSA: parco di via palestro… o meglio giardini Indro Montanelli… sono i miei preferiti; abbastanza grandi da perdersi dentro e non sentirsi in città, non abbastanza da non trovare più l’uscita… ogni strada porta ad un edificio diverso, uno scorcio particolare o un prato dove sdraiarsi e rilassarsi. Delimitato dal museo di storia naturale e dal planetario da un lato e dal Palazzo Dugnani dove al’interno si può trovare il museo del cinema.

E’ un gioiello.. sicuramente il mio preferito.

DOVE: alla fine di via manzoni, incorniciato da via Palestro e corso Venezia

PER CHI:per i sognatori alla quale piace perdersi ma che non vogliono smarrire la via di casa… per chi ha sempre la testa tra le stelle e qualche volta vuole sedersi a guardare sdraiarsi a guardare le nuvole anzichè un bel film.

QUANDO: ogni singolo momento di ogni singola stagione milanese… sempre e comunque, è troppo bello per non goderne sempre.

COSA: un piccolo parco riservato ai bambini o alle coppie più piccolo dei giardini indro montanelli, ma altrettando bucolico il parco di villa reale è bene nascosto dal Padiglione di  Arte Contemporanea (PAC);

DOVE: in via Palestro in pianta sembra un pezzo perso dei giardini Indro Montanelli;

PER CHI: le mamme che vogliono lasciare liberi i bambini in tutta tranquillità;

QUANDO: mi viene da rispondere l’ultimo giorno d’inverno per il video musicale che è stato girato qui… ma forse è più appropriato dire dall’ultimo giorno d’inverno all’ultimo giorno d’autunno… i bambini vedranno la tasformazione della natura in ogni singolo aspetto senza alcuna influenza della città;

COSA: una scoperta anche per me l’orto botanico nascosto nel bellissimo quartiere di Brera.. ne ho sempre sentito parlare e forse ho anche intravisto qualche pianta da via dei giardini, ma è stata un’esperienza bellissima che consiglio a chiunque, è uno spettacolo nel centro di Milano che non si può assolutamente perdere… è vero è un po’ lasciato a se stesso ma mi sembrava di essere sul set di “paradiso perduto” con quel palazzo dell’accademia che lo sovrasta… può essere migliorato, ma anche così diroccato ha un suo fascino “bohemienne”

DOVE: nel cuore di Brera… questo quartiere che già è un piccolo borgo nel cuore di una grande città, custodisce al suo interno un passaggio spazio temporale che ti catapulta all’interno di questo giardino botanico insospettabile.

PER CHI: per qualunque milanese… almeno 4 volte nella vita… una per ogni stagione

QUANDO: ogni volta che ci si vuole sentire catapultati in un altro mondo

COSA: vi avevo già parlato di questo spazio il 13 marzo nell countdown -9 piano piano grazie all’aiuto dei volontari di zona questo giardino sta rinascendo… temporaneamtne

DOVE: in un minuscolo rettangolo di terreno incolto in via montello… proprio al confine con chinatown

PER CHI:per chi vuole partecipare alla nascita e crescita di un giardino temporaneo

QUANDO: fino al 17 aprile ci saranno tutti i preparativi alla quale si potrà prendere parte, dal quella data in poi ogni momento sarà perfetto per andare ad ammirare cosa si può fare con tutte quelle aree verdi dismesse presenti a Milano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...