Pocket gardens from “jardins, jardin”


Ormai è passata più di una settimana da Jardin, jardins, la fiera mercato che si è tenuta a Parigi sul tema del giardino…
Come sempre risulta essere una delle mie preferite perché il parco in cui viene organizzato, pur non essendo una dei più belli della città, ha sicuramente degli scorci spettacolari e una storia senza dubbio interessante; ma bando alle ciance! non siamo qui per parlare della bellezza di Parigi o per paragonare questo evento agli altri; siamo qui per riportare con sguardo distaccato (dopo una scelta fatta con uno sguardo soggettivo) ciò che abbiamo osservato e ammirato.

Vorrei iniziare con il mostrarvi i  “Pocket Gardens”, installazione posta all’ingresso della fiera.

Dunque…
Su invito di “Jardin, jardins” e di Stephan Marie (conduttore del programma televisivo francese “silence ça pousse”), una decina di personaggi televisivi (immaginari e non, che compaiono nei vari programmi del canale televisivo francese “france 5”) hanno potuto dare una loro interpretazione del giardino dei sogni.

I progetti raccontati tramite disegni, poesie, canzoni, collages fotografici, sono stati poi tradotti in giardini tascabili, da Stéphane Marie e successivamente realizzati dall’equipe di Jardins, jardin in collaborazione con gli autori dei vari concept.

I partner che hanno collaborato sono Truffaut (che vedremo più avanti con la sua installazione di jardin, jardins e “bacsac”  che ha reso possibile creare questi mini giardini in dei sacchetti fatti apposta per ospitare piante e orti.

Ecco a voi allora le foto e le spiegazioni dei 10 giardini tascabili.

Madona Bouglione:
figlia di un uno dei fondatori del circo Bouglione, molto famoso in Francia.

Propone un circo (chi lo avrebbe mai detto), per un orto di epoca medioevale.

Jerome Bonaldi:
giornalista e conduttore televisivo e radiofonico, specializzato nelle pubblicità.

Propone un giardino di piante aromatiche e medicinali.

Michèle Bernier:
attrice e comica francese.

Immagina un verdeggiante immobile parigino  , contornato da dei fiori multicolori.

Michel Deville:
regista cinematografico francese.

Mette in scena <<meurtre coté jardin>> o meglio assassinio in giardino.

Lulu Vroumette:
tartarughina protagonista dei cartoni animati ispirati ai libri di Daniel Picouly e Frederic Pillot.

Ricrea le meraviglie ed i segreti della natura sul filo conduttore delle 4 stagioni.

Noelle Breham:
conduttrice radiofonica che fa della psicologia il suo punto di interesse, dal 2002 collabora con Stephane Marie (ricordate quello che ha organizzato questi giardini tascabili) nel programma “silence ça pousse”.

Ama le piante selvagge e vagabonde che si trovano ai bordi dei sentieri.

Dapné Burky:
attrice e conduttice televisiva ma non solo, ha infatti lavorato anche come stilista da Dior a fianco di John Galliano.

Immagina un giardino poetico ed esuberante come un abito di Marie Antoinette

Elie Semoun:
cantante, attore e comico francese.

Molti fiori blu mescolati tra di loro

Claire Fournier:
giornalista economica francese.

Sogno di una giungla equatoriale alla maniera di Douanier-Rousseau

Michel Cymes et Marina Carrere d’Encausse:
Michel è un dottore conosciuto perchè conduce alcuni programmi televisivi; anche Marina è  nel campo della medicina, inquinato giornalista compare spesso in televisione in diversi programmi insieme a Michel Cymes.

Hanno preso ispirazione da minorca e i suoi giardini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...